Sanità, il sistema regionale dell’emergenza fa quadrato. Assessore Nieddu: “obiettivo dare ossigeno ai pronto soccorso in difficoltà”

Sanità, il sistema regionale dell’emergenza fa quadrato. Assessore Nieddu: “obiettivo dare ossigeno ai pronto soccorso in difficoltà”

Il sistema dell’emergenza della Sardegna fa quadrato per rispondere alle necessità d’assistenza in tutta l’isola attraverso soluzioni comuni e condivise. Si è appena concluso, a Cagliari l’incontro convocato dall’assessore Regionale della Sanità, Mario Nieddu, a cui hanno partecipato tutti i responsabili dei pronto soccorso, i direttori di presidio e i vertici delle aziende sanitarie della Sardegna. Il tavolo regionale ha affrontato tutte le criticità legate alle carenze di personale, distretto per distretto, con l’obiettivo di rafforzare i pronto soccorso del territorio. Aperte tutte le ipotesi per una ridistribuzione delle risorse in campo: “Il sistema sanitario della Sardegna – ha detto l’assessore in apertura dei lavori – è ‘regionale’ e ‘unico’ e come tale deve funzionare. Un sistema di vasi comunicanti che deve garantire lo stesso livello d’assistenza ovunque. Attraverso selezioni, reclutamenti e concorsi puntiamo a dare risposte nel breve-medio periodo. Ma oggi dobbiamo intervenire anche nell’immediato, ribilanciando le forze in campo per garantire l’equilibrio e il funzionamento delle strutture in tutta la Sardegna”.

L’incontro ha prodotto un piano preliminare. “Ora formalizzeremo alle aziende le soluzioni avanzate. Puntiamo a un’azione rapida. Non sarà una rivoluzione, ma contiamo di dare ossigeno ai pronto soccorso in difficoltà rendendo tutto il sistema più efficiente”, conclude l’esponente della Giunta Solinas.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *