Narcao: i carabinieri sequestrano tre fucili di proprietà di un 84enne originario di Giba

Narcao: i carabinieri sequestrano tre fucili di proprietà di un 84enne originario di Giba

Ieri sera i carabinieri della stazione di Narcao, a seguito della querela presentata da un 75enne di Tratalias, pensionato e incensurato, nei confronti di un 84enne del luogo, originario di Giba, già gravato da precedenti denunce, hanno proceduto al sequestro cautelativo di un fucile doppietta calibro 16, di un fucile sovrapposto calibro 12 e di un fucile ad aria compressa, di proprietà di quest’ultimo. Armi legalmente detenute dall’uomo per uso caccia.

Secondo quanto espresso nella querela, lo scorso 30 giugno, per futili motivi, l’84enne avrebbe impugnato un forcone e minacciato di morte il 75enne di Tratalias col quale aveva avuto un diverbio. 

Il sequestro delle armi si sarebbe reso necessario per rispettare il principio di precauzione. Poiché il porto d’armi è sempre legato ad una concessione da parte dell’autorità competente, il diritto alla detenzione viene meno anche solo quando, sulla base di semplici indizi e non di una condanna penale che richiederà necessariamente tempi lunghi e accertamenti approfonditi, sia semplicemente verosimile che esista un pericolo di abuso delle armi stesse e sia prudente evitare ogni possibilità in tal senso, ritirando cautelarmente le armi stesse. Si tratta del male minore, si sacrifica la facoltà per qualcuno di possedere delle armi allo scopo di evitare un potenziale pericolo.  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *