Lingue minoritarie: dalla Regione sostegni economici per la diffusione sui media regionali

Lingue minoritarie: dalla Regione sostegni economici per la diffusione sui media regionali

Con uno stanziamento complessivo di oltre un milione di euro la Giunta regionale ha approvato le linee di finanziamento a sostegno e all’incentivazione dell’utilizzo della lingua sarda, del catalano di Alghero, del sassarese, del gallurese e del tabarchino per la pubblicazione di articoli in quotidiani, periodici e testate giornalistiche on-line, la produzione, distribuzione e diffusione di opere editoriali in formato cartaceo o multimediale, la produzione di programmi televisivi o radiofonici trasmessi con ogni mezzo di diffusione e la produzione di strumenti informatici, software o applicazioni utili ad assicurare la fruibilità e la diffusione, anche attraverso il web.

Su proposta dell’Assessore alla Cultura, Andrea Biancareddu, 160 mila euro sono stati destinati ai quotidiani, periodici e alle testate giornalistiche online. Altri 100 mila euro andranno ad altre opere editoriali. Per le produzioni di programmi televisivi o radiofonici sono stati destinati 737 mila euro, mentre ulteriori 50 mila andranno al sostegno per le emittenti televisive e radiofoniche che trasmettono esclusivamente nelle lingue minoritarie. Biancareddu, riconoscendo l’importanza dell’informazione locale, oltre che come mezzo di diffusione delle notizie, anche come strumento di formazione civile e culturale, sottolinea come questi contributi siano finalizzati al raggiungimento dell’obiettivo della diffusione della lingua sarda e delle altre lingue parlate in Sardegna, per orientare i mass media regionali ad una programmazione combinata tra l’utilizzo delle lingue citate e le nuove tecnologie di comunicazione e per garantire un’informazione di qualità ed efficace. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *