Domani mattina, in concomitanza con lo sciopero nazionale dei settori gas, elettrico e ambiente, si terranno due sit in di fronte alle prefetture di Cagliari e Sassari

Domani mattina, in concomitanza con lo sciopero nazionale dei settori gas, elettrico e ambiente, si terranno due sit in di fronte alle prefetture di Cagliari e Sassari

Domani mattina, in concomitanza con lo sciopero nazionale dei settori gas, elettrico e ambiente organizzato dalle rispettive categorie di Cgil, Cisl e Uil, si svolgeranno due presidi davanti alle prefetture di Cagliari e Sassari dalle 10 alle 13. L’obiettivo è sollecitare il governo a modificare l’articolo 177 del codice degli appalti. Il testo prevede che entro l’anno le società che hanno avuto in concessione diretta, senza gara d’appalto, la gestione di lavori, servizi pubblici o forniture di energia, gas e rifiuti, dovranno esternalizzare l’80 per cento delle concessioni sopra i 150 mila euro. Secondo i sindacati ciò comporterà, oltre che un aggravio di costi in bolletta per i cittadini, una grave ripercussione sui posti di lavoro e sulla continuità occupazionale e dei servizi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *