Regione Sardegna: sottoscritto l’accordo di programma per la costruzione di 30 nuovi alloggi da offrire in locazione, a canone sostenibile, a Carbonia Villaspeciosa e San Pietro

Regione Sardegna: sottoscritto l’accordo di programma per la costruzione di 30 nuovi alloggi da offrire in locazione, a canone sostenibile, a Carbonia Villaspeciosa e San Pietro

Dopo Sassari il programma di riqualificazione urbana degli alloggi a canone sostenibile finalizzato a incrementare la disponibilità di alloggi da offrire in locazione tocca Carbonia, Villaspeciosa e Settimo San Pietro. La Giunta regionale, su proposta dell’Assessore dei Lavori Pubblici Aldo Salaris ha approvato il nuovo Accordo di programma che prevede la costruzione di 30 nuovi alloggi per un costo complessivo di 5.161.976, di cui 2.799.238 fondi statali, 1.500.761 fondi regionali e 861.976 fondi comunali.

Continua l’imponente attività di lotta al disagio abitativo”, ha spiegato l’Assessore Aldo Salaris, evidenziando i riflessi della misura dal punto di vista sociale ed economico: “Da una parte – evidenzia l’Assessore – andiamo a sostenere le fasce più deboli della popolazione accrescendo l’offerta e dall’altra, in questo momento di enorme difficoltà, creiamo sviluppo e rimettiamo in moto l’economia attraverso l’edilizia residenziale pubblica”.

L’Accesso alla casa e il miglioramento delle condizioni abitative delle fasce più deboli della popolazione restano quindi al centro dell’azione della Regione. Nel dettaglio, grazie al nuovo Accordo di programma, a Carbonia si procederà con la realizzazione di 10 alloggi per un costo complessivo di 1.998.704; a Villaspeciosa il programma, per lo stesso numero di alloggi, richiede un investimento di 1.513.271, a Settimo San Pietro, sempre per 10 nuovi alloggi, il costo è pari 1.650.000.

Con questa ulteriore iniezione di risorse diamo una risposta ai cambiamenti che, anche a causa dell’emergenza legata al Covid, stanno influenzando la vita dei cittadini. Abbiamo davanti nuovi bisogni e nuove forme di fragilità sociale che necessitano di azioni di contrasto celeri e incisive”, ha concluso l’esponente della Giunta Solinas.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *